slide home privacy

 

  • BAR E RISTORANTI
    ZONA GIALLA
    Le Attività dei servizi di ristorazione Sono consentite Dalle Ore minerale 5.00 alle 18.00;
    Il consumo al tavolo è consenstio ad un massimo di quattro persone, salvo che siano tutti conviventi.
    Sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio.
    Consentita la ristorazione d'asporto fino alle 22.00.
    L'ASPORTO DOPO LE 18.00 NON E 'CONSENTITO PER I SOGGETTI CHE SVOLGONO COME ATTIVITA' PREVALENTE UNA DI QUELLE IDENTIFICATE DAI CODICI ATECO 56.3 E 47.25.

QUALI ATTIVITA'SONO?

 56.3   BAR E ALTRI ESERCIZI SIMILI SENZA CUCINA
47.25    COMMERCIO AL DETTAGLIO DI BEVANDE

ZONA ARANCIONE 
Le attività dei servizi di ristorazione non sono consentite.
Sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio.
Consentita la ristorazione d'asporto fino alle 22.00.
L'ASPORTO DOPO LE 18.00 NON E 'CONSENTITO PER I SOGGETTI CHE SVOLGONO COME ATTIVITA' PREVALENTE UNA DI QUELLE IDENTIFICATE DAI CODICI ATECO 56.3 E 47.25.

ZONA ROSSA
Le attività dei servizi di ristorazione non sono consentite.
Sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio.
Consentita la ristorazione d'asporto fino alle 22.00.
L'ASPORTO DOPO LE 18.00 NON E 'CONSENTITO PER I SOGGETTI CHE SVOLGONO COME ATTIVITA' PREVALENTE UNA DI QUELLE IDENTIFICATE DAI CODICI ATECO 56.3 E 47.25.

  • COPRIFUOCO
    Resta il divieto di spostamenti dalle 22.00 alle ore 5.00 del giorno successivo salvo motivi di comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.                                                                                                                              
  • SPOSTAMENTI
    Dievieto di spostamento tra regioni anche se in zona gialla n vigore fino al 15 febbraio.
    ZONA GIALLA
    Fino all'inizio di marzo sarà valida la regola che consente una sola volta al giorno ad un massimo di due persone (oltre ai minori di 14 anni conviventi) di andare a trovare parenti o amici nella regione.                                     
    ZONA ARANCIONE
    Fino all'inizio di marzo sarà valida la regola che consente una sola volta al giorno ad un massimo di due persone (oltre ai minori di 14 anni conviventi) di andare a trovare parenti o amici nella regione. E sempre fino al 5 marzo sarà possibile spostarsi nelle regioni arancioni dai comuni con una popolazione non superiore ai 5mila abitanti, per una non superiore ai 30 chilometri e mai verso i capoluoghi di provincia.                                                                                                                    ZONA ROSSA                                                                                                                                                                  Vietato ogni spostamento anche all'interno dei comuni, salvo che per gli spostamenti motivati ​​da soddisfare esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute. Sono comunque consentiti gli spostamenti necessari per assicurare lo svolgimento della didattica in presenza nei limiti in cui la stessa è consentita. È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. Si può andare una sola volta al giorno nel proprio comune, tra le 5 e le 22, a casa di amici e parenti al massimo in due persone (non si contano minori di 14 anni e persone disabili o non autosufficienti conviventi). Per i comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti, le visite sono consentite per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini                                                                                                                                           
  • SCUOLA
    ZONA GIALLA-ARANCIONE
    In presenza alle superiori almeno al 50% e fino a un massimo del 75%. L'attività didattica ed educativa per i servizi educativi per l'infanzia, per la scuola dell'infanzia e per il primo ciclo di istruzione continua e svolgersi integralmente in presenza.
    ZONA ROSSA
    Restano aperte scuola dell'infanzia, scuola primaria, servizi educativi per l'infanzia e primo anno delle medie. Le altre attività scolastiche e didattiche si svolgono esclusivamente con modalità a distanza.                                                                            
  • SPORT
    ZONA GIALLA E ARANCIONE
    Gli impianti di risalita rimarranno ancora chiusi e dunque non sarà possibile praticare lo sci a meno che non si faccia fondo in solitaria. Restano ancora chiuse palestre e piscine, dunque sarà possibile praticare sport da solo all'aperto ma sempre osservando la distanza di sicurezza di almeno due metri da un'altra persona. Questo vale anche se si corre o si va in bicicletta o si fa ginnastica in uno spazio aperto. Non sono consentiti sport di squadra o di contatto.
    ZONA ROSSA
    Sospese tutte le attività anche nei centri all'aperto. E 'consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con mascherina; è consentito anche lo svolgimento di attività sportive esclusivamente all'aperto e in forma individuale.                                                                                                                                                  
  • ZONA BIANCA
    Con il nuovo Dpcm arrivano le "zone bianche", cioè "le regioni con un livello di rischio basso" dove "si manifesta un'incidenza settimanale dei contagi, per tre settimane consecutive, inferiore a 50 casi ogni 100.000 abitanti", all'interno delle quali "cessano di applicarsi le misure di cui al presente articolo relativo alla sospensione o al divieto di esercizio delle attività ivi disciplinate, tutte le quali si applicano le misure anti contagio previste dal presente decreto, nonché dai protocolli e dalle linee guida allo stesso allegati concernenti il ​​settore di riferimento o, in difetto, settori analoghi ".                                                                                                                        
  • MUSEI
    I musei riapriranno solo nelle zone gialle e naturalmente nelle zone bianche ma solo durante i giorni feriali con un meccanismo di prenotazione che consentirà il massimo contingentamento per fruire della visita rispettando il distanziamento e solo per la parte di esposizione permanente. Non ci saranno dunque mostre aperte. Nelle zone arancioni e rosse invece i musei rimarranno ancora chiusi. Cinema e teatri chiusi ovunque.