slide home privacy

Il Ministero della Salute ha emesso una circolare in data 12/04/2021 nella quale descrive modalità e tempistiche per il rientro al lavoro dopo assenza per malattia dovuta al virus Covid-19.

 

Fattispecie

Modalità

Lavoratore Positivo con sintomi gravi e ricovero

Medico Competente ove nominato ai sensi del D.Lgs 81/2008 e s.m.i. che previa presentazione di certificato di avvenuta negativizzazione, verifica l’idoneità della mansione indipendentemente dalla durata di assenza per malattia.

Lavoratori positivi sintomatici

Possono rientrare in servizio dopo 10 giorni accompagnato da test molecolare negativo effettuato dopo 3 giorni senza sintomi.

 

Invio al datore di lavoro del certificato di negativizzazione da parte del Medico Competente

 

Lavoratori positivi asintomatici

Possono rientrare al lavoro dopo 10 giorni con test molecolare negativo.

 

Invio al datore di lavoro del certificato di negativizzazione da parte del Medico Competente

 

 

Lavoratori positivi a lungo termine

Possono rientrare al lavoro dopo il 21° giorno, ma solo con tampone molecolare o antigenico effettuato in struttura accreditata ed autorizzata. Il referto dovrà essere inviato in modalità telematica, al datore di lavoro per il tramite del Medico Competente ove nominato.

 

Il periodo intercorrente tra la fine dell’isolamento e la negativizzazione, se il lavoratore non potrà essere adibito al lavoro agile, dovrà essere coperto da un certificato di prolungamento della malattia rilasciato dal medico curante.

 Non si ravvisa la necessità di una visita di idoneità alla mansione per la riammissione da parte del Medico Competente.

 

Lavoratore contatto stretto asintomatico

Il lavoratore può rientrare dopo 10 giorni di quarantena con tampone molecolare antigenico negativo che viene comunicato al datore di lavoro per il tramite del Medico Competente ove nominato.